Zussino Grazia

Laureata in Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, con una tesi in Storia dell’Architettura dal titolo “Giovanni Fontana e il castello di Udine. Indagini sull’architetto Giovanni Fontana e sulla sua opera nella fabbrica del castello”, relatore prof. Manfredo Tafuri.

Dottore di ricerca in “Economia, ecologia e tutela dei sistemi agrari e paesaggistico ambientali”, presso l’Università degli Studi di Udine, coordinatore del Corso prof. Margherita Chang Ting Fa; tesi di dottorato: “Analisi sperimentali e valutazioni volte alla ridefinizione del ruolo del verde nella pianificazione ecologica del territorio”, Tutor professor G. Zerbi, co-tutor professor S. Cacciaguerra (aprile 2010).

Nata a Udine, vi risiede, svolgendo la professione sia in forma individuale che collaborando con Studi tecnici professionali; conduce parallelamente attività di ricerca e didattica presso l’Università degli Studi di Udine.

Collabora con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura della Facoltà di Ingegneria Civile, prendendo parte a gruppi di ricerca (per ricerche nazionali e PRIN), applicandosi a tematiche di ricerca e operative nel campo della qualità ambientale, della progettazione urbana e paesaggistica e della legislazione e normativa relativa ai processi trasformativi dell’ambiente, del territorio e della città nonché ai beni ambientali e paesaggistici.

Tra le applicazioni più recenti:

“NEMO-Nuove infrastrutture ed effetti della mobilità sulle trasformazioni del territorio, Ateneo 2011 Pedrocco” ricerca di cui il respons. scientif. è il prof. Piero Pedrocco;

Studi per la valutazione degli elementi e delle componenti caratteristiche del territorio, anche in relazione alla fruizione turistico-culturale e del tempo libero, della “bassa friulana” nell’ambito di uno studio di marketing territoriale (respons. scientif. prof. G. Russo),

Ricerche relative all’analisi territoriale in rapporto alle opere pubbliche e private per la riqualificazione del territorio della Bassa pianura friulana (responsab. scientif. prof. G. Tubaro)

Studi relativi alla programmazione europea (2007-2013) e alla possibile armonizzazione della pianificazione transfrontaliera.

Attività didattiche dal 2007 al 2014

Partecipa all’attività didattica dei Corsi di laurea di Ingegneria e, negli anni più recenti, dei Corsi di Laurea di Architettura (1° e 2° livello) e del Corso di Laurea in Scienze e tecnologie per l’Ambiente e il Territorio, anche tenendo, su richiesta dei docenti titolari dei corsi, lezioni monografiche e seminari integrativi.

Seminario “Analisi e pianificazione urbana e territoriale in un’azione progettuale di tipo integrato: il caso studio del territorio udinese”, come docente nell’ambito del “Corso di Analisi e Pianificazione del Territorio Rurale”, prof. E.Peccol, LM Scienze e tecnologie agrarie e LM Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio, Università degli Studi di Udine, 14 gennaio 2014

Workshop “LE PORTE DELLA CITTÀ. Elementi architettonici caratteristici, funzionali, storico simbolici del sistema insediativo.Il loro ruolo nella costruzione della struttura del sistema urbano: il caso di Udine, città centrale.”, come docente, Udine, Palazzo ex Istituto Blanchini, 16/ 27 settembre 2013

“Laboratorio integrato di urbanistica e paesaggio” come docente di un modulo, con la prof. P. Pellegrini, A.A. 2012/2013

“Laboratorio integrato di urbanistica e paesaggio” come docente di un modulo, con la prof. P. Pellegrini, A.A. 2011/2012

“Laboratorio integrato di progettazione del paesaggio” come docente di un modulo, con il prof. S. Cacciaguerra, A.A. 2010/2011

Come collaboratore didattico:

“Laboratorio di Urbanistica e Paesaggio” (docenti prof. S. Cacciaguerra e prof. P.S. Gennaro, AA. 2014-2015)

“Laboratorio integrato di composizione architettonica nella città” (docenti prof. E. Olivo e prof. C. Eusepi, AA 2010/2011)

Corso di Tecnica Urbanistica (docente prof. P. Pedrocco, AA 2009/2010)

Laboratorio di progettazione del Territorio, (docente prof. E. Olivo, AA 2007/2008)

Pubblicazioni

“Il verde urbano, una componente fondamentale del progetto della città”, Architettura del Paesaggio, maggio/ottobre 2007, n. 16 (ISSN 1125 – 0259)

“Le componenti ambientali dei sistemi a diverso grado di antropizzazione nella ridefinizione del paesaggio urbano”, Architettura del Paesaggio, aprile/settembre 2008, (ISSN 1125 – 0259)

“La presenza delle aree verdi nell’insediamento urbano: effetti ecologici sul benessere insediativo”, Architettura del Paesaggio, n. 20, mar./giu 2009 (ISSN 1125 – 0259)

“Benessere insediativo e presenza del verde: applicazione sperimentale di un metodo di quantificazione degli effetti ecologici”, Architettura del Paesaggio, n. 22, genn./giu. 2010 (ISSN 1125 – 0259)

“Ridefinizione del ruolo del verde per la pianificazione ecologica del territorio”, Architettura del Paesaggio, n. 24, maggio./sett. 2011 (ISSN 1125 – 0259)

“Rapporto tra network territoriale e ambiente antropizzato” con S.Cacciaguerra, P.Pedrocco, E.Bosco, in Una città di 500 km. Letture del territorio padano, pp.117-122, Gangemi editore, Roma, 2011, (ISBN978-88-492-2173-2)

“Gli ambienti fragili a connotazione paesaggistica nella progettazione del LiMeS Padano-Veneto” in Il LI.ME.S. Padano – Veneto a Nord Est. Peculiarità Ambientali e Territoriali dell’incontro tra Adriatico e LiMeS, prima di valicare le Alpi, verso Europa, Carpazi e Balcani, a cura di S.Cacciaguerra, Gangemi editore, Roma, 2012, (ISBN 978-88-492-2414-6)

“Lettura percettiva del territorio ed esiti paesaggistici del progetto” in Atti del Convegno “Utopias and dystopias in landscape and cultural mosaic. Visions Values Vulnerability”, Udine, 27 e 28 giugno 2013, Volume V, ISSN1691-5887, «Society, Integration, Education», Thompson & Reuter, 2013

La integrazione tra la lettura percettiva nella osservazione dello spazio ambiente e l’analisi che deve preludere e informare il progetto con valenza paesaggistica”, in Atti del XVIII Convegno Internazionale Interdisciplinare “L’utilità dell’inutile nel mosaico paesistico-culturale: vivibilità, tipicità, biodiversità”, 3 e 4 luglio 2014, Catania, in corso di pubblicazione.

Attività professionale

L’attività professionale verte sulle tematiche approfondite in campo scientifico: progettazione alla scala urbana e territoriale con analisi territoriali e ambientali, studi di fattibilità e pianificazione di insediamenti abitativi, industriali e commerciali, con particolare riferimento agli aspetti di inserimento ambientale e paesaggistico, agli Studi di Marketing Territoriale nonché a studi relativi alle infrastrutture e alla mobilità sul territorio

Componente, designato dall’Ordine degli Architetti (APPC) della provincia di Udine, della Commissione locale per il Paesaggio del Comune di San Pietro al Natisone.

Annunci